LameziaWeb
   
 
 
 
 
Bottiglia incendiaria al rivale. Corteggiava la ex
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 3600 volte  
 
PIANOPOLI - ╚ stato denunciato per minacce gravi e violazione di domicilio un giovane incensurato di Sovereto, piccola frazione di Serrastretta vicino a Cancello. A segnalarlo alle autoritÓ giudiziarie i carabinieri della Stazione di Pianopoli a conclusione di un interrogatorio fiume ieri mattina e culminato con la confessione del ragazzo.
Il giovane venerdý scorso avrebbe scavalcato la recinzione della residenza del rivale in amore, lasciando sul balcone al piano terra una bottiglia di vetro riempita di benzina, chiusa con un panno imbevuto di alcool. Un chiaro atto intimidatorio compiuto a danno di una tranquilla famiglia, residente a Pianopoli nella centralissima Via Giovanni XXIII, che ha immediatamente denunciato l'episodio.
Sul posto i militari dell'Arma agli ordini del luogotenente Carmelo Carchidi che fanno i primi accertamenti ed interpellano i componenti del nucleo familiare: padre, madre e due figli. I carabinieri scavano nelle vite professionali di ognuno alla ricerca di un indizio. Il capofamiglia Ŕ infermiere all'ospedale di Lamezia, il secondogenito svolge la professione di rappresentante ma, soprattutto, ha iniziato una relazione sentimentale con una ragazza del posto che fino a qualche mese fa era la morosa di un altro giovane. Da quella storia Ŕ nata anche una bambina. Il particolare non sfugge ai carabinieri che riescono a rintracciare il giovane ed a convocarlo in caserma. Qui inizia l'interrogatorio che si conclude con la confessione del ragazzo.
Sono state ore d'angoscia per l'intera famiglia, stimata in tutto il paese, dopo il rinvenimento della bottiglia incendiaria nel giorno dei festeggiamenti per l'UnitÓ d'Italia. Uno sbigottimento dovuto anche a quanto Ŕ avvenuto di recente. Nelle scorse settimane Ŕ stata data alle fiamme la casa di campagna dei fratelli Saul e Mario Madia, ed a distanza di qualche settimana Ŕ stata cosparsa di benzina la residenza di campagna nella frazione Maruchi di Serrastretta dell'imprenditore Daniele Scalise di Pianopopli. Il giovane indiziato deve rispondere di violazione di domicilio e minacce gravi.
 
Fonte: gazzettadelsud.it |Archivio Notizie dal Lametino
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb